Terrore in asilo!

0
79
terrore all'asilo

Sono giorni di sconfitta per me, e credo tutti i professionisti che come me lavorano per garantire e favorire il diritto ad un infanzia serena.

E’ vergognoso essere collegati a certi individui che fino a pochi giorni fa si ritenevano colleghi, e non parlo solo di chi ha usato violenza sui bambini, ma anche per chi ha visto e ha taciuto, ha preferito voltarsi dall’altra parte e continuare a fa finta di niente.

Questo è quello che insegniamo ai nostri bambini? Ad obbedire per timore, a crescere con la paura delle percosse? A tacere quando vedono un’ingiustizia perché è meglio “starne fuori e non creare problemi”?

Maltrattamenti all'asilo

No, per fortuna no!! La maggior parte degli educatori lavorano ogni giorno per trasmettere ai bambini messaggi completamente opposti a questi, per comunicare attraverso la fiducia, l’ascolto e la collaborazione e per renderli adulti capaci di dare e pretendere rispetto.

E voi genitori, avete un grande potere in questo, domandate, chiedete, osservate, indagate, ve lo chiediamo proprio noi, le educatrici dei vostri bambini, quelle che non hanno paura di essere messe alla prova, quelle che lavorano senza tende alle finestre, quelle che amano la loro professione, quelle che la sera dopo il lavoro si incontrano e si confrontano su come aiutare un bambino inappetente, uno in inserimento, stimolare il loro linguaggio, come creare un rapporto con un bambino diffidente, questo è il nostro lavoro!

Perché noi i bambini li sgridiamo, a volte alziamo la voce, a volte siamo esauste, ma non perdiamo mai di vista il nostro compito educativo, perché i bambini comprendono i loro errori sperimentandoli più volte, mettendoci alla prova e poi ci gratificano di improvviso mostrando orgogliosi le loro competenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here